bio

Ascari Elena

Elena Ascari (Modena, 1981), laureata con lode presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna nel 2006, la sua carriera artistica inizia nel 2005 con la mostra Gemine Muse presso la Galleria Estense di Modena.

Nella stessa città, nel 2008, presenta la mostra Soul-Searching, “Area Progetto”, presso la Galleria Civica, e la bipersonale Ouverture-Atto Secondo, presso la galleria SanSalvatore. Nel 2009 espone all’Harlem Studio Fellowship di New York, dopo una residenza artistica di 3 mesi, in occasione della doppia personale “Cells”. Tra il 2013 e il 2014 le sue opere entrano a far parte del progetto Nuova Pittura Italiana presso la Galleria Cannaviello di Milano e vengono esposte successivamente a Roma, Torino, Cremona, Lisbona e Belgrado.

Nel 2013 partecipa alla residenza artistica Multipoint Art Symposium, in Slovakia ed espone a Bratislava e a Nitra. Tra il 2015 e 2018 la sua opera “Penthagram” entra a far parte della collezione Imago Mundi- Luciano Benetton Collection, Map of the New Art e viene esibita nella mostra itinerante omonima a Venezia, Torino, Vienna e Trieste.

Tra il 2013 e il 2014 le sue opere entrano a far parte del progetto Nuova Pittura Italiana presso la Galleria Cannaviello di Milano e vengono esposte successivamente a Roma, Torino, Cremona, Lisbona e Belgrado.

Elena Ascari è stata selezionata in numerosi premi come l’Artifact Prize, a cura di Metronom nel 2018, il Premio Celeste nel 2010 e 2012, il Combat Prize, Premio Italian Factory, Premio Mario Razzano e la XIV Biennale Giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo tra il 2010 e 2011.

Nel 2019 ha partecipato alla collettiva Hackney WickED Group Show, a Londra e, nel 2020, ha esposto la serie di tele realizzate durante l’anno di pandemia nella mostra personale “NOIse”, presso l’Hangar Rosso Tiepido a Modena.

Nel 2021 sono state esposte due installazioni urbane per la mostra “Mother Earth”nel borgo antico del Comune di Castelvetro di Modena.

Biografia completa Italiano English